• testata04
  • testata05
  • testata07

La Carta dei Servizi

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

PARTE I

PREMESSA
Articolo 1: Principi ispiratori

Questa carta dei servizi si ispira agli articoli 3, 21, 30, 33 e 34 della Costituzione della Repubblica Italiana e all’art. 149 del Trattato dell’Unione Europea. Alla luce di tali principi, si riconosce come obiettivo fondamentale della scuola quello di assicurare un’istruzione di qualità, che garantisca ad ogni alunno il massimo possibile sviluppo della propria formazione culturale e civile.

Articolo 2: Principi fondamentali

Uguaglianza
Nessuna discriminazione nell’erogazione del servizio scolastico può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni psicofisiche e socioeconomiche. Gli elementi di diversità sono fonte di arricchimento reciproco e occasione di crescita e confronto. La scuola crea condizioni di non discriminazione fin dal momento della formazione delle classi, che risultano essere eterogenee e ben equilibrate.
La scuola garantisce il rispetto del principio dell’uguaglianza, che comporta:
a) l’accettazione e il rispetto della personalità dello studente, quali che ne siano le condizioni personali, sociali e culturali;
b) la valorizzazione delle caratteristiche personali di ciascuno;
c) la risposta alle sue specifiche esigenze attraverso una programmazione didattica personalizzata.
Imparzialità e regolarità del servizio
La scuola garantisce in ogni momento, attraverso l’azione dei docenti e del personale ATA, la vigilanza sui minori e la continuità del servizio. Il servizio erogato da qualsiasi operatore scolastico deve essere ispirato da criteri si imparzialità ed equità. L’imparzialità di trattamento è garantita dal rispetto puntuale della normativa generale, delle procedure interne riguardanti l’area didattica e delle norme.

Allegati:
Scarica questo file (Carta dei servizi 2015-16.pdf)Carta dei servizi 2015-16.pdf[Carta dei servizi 2015-16]57 kB